OSAS and metabolic diseases: Round Table, 99th SIO National Congress, Bari 2012

ACTA OTORHINOLARYNGOLOGICA ITALICA 2014;34:158-166

OSAS e patologie metaboliche: Tavola Rotonda, 99° Congresso Nazionale SIO, Bari 2012

D. PASSALI, P. TATTI, M. TORALDO, M. DE BENEDETTO, F. PEVERINI, G. CARUSO,A. MARZETTI, F.M. PASSALI, L. BELLUSSI

Questo testo è un estratto della tavola rotonda ufficiale tenutasi durante il 99o Congresso Nazionale SIO. Si tratta di una revisione aggiornata sugli strumenti diagnostici, sull’importanza della polisonnografia e di un’analisi critica delle tecniche chirurgiche dell’OSAS. La revisione e l’analisi di tutti gli studi costituiscono la premessa e il completamento dei capitoli; particolare attenzione è posta sul rapporto
tra OSAS e disturbi metabolici e vascolari. Inoltre, i lavori più recenti su disturbi del sonno ed alterazioni del metabolismo glucidico sono riassunti e discussi insieme ai risultati di uno studio portato avanti dagli autori che coinvolge un discreto numero di pazienti con OSAS e diabete.

OSAS and metabolic diseases – Round Table, 99th SIO National Congress – Bari 2012

LO SCENARIO ONIRICO NEL PAZIENTE CON DISTURBO RESPIRATORIO IN SONNO

Francesco Peverini

La Sindrome delle Apnee Ostruttive in Sonno (OSAS, da Obstructive Sleep Apnea Syndrome), è determinata da ripetuti episodi di ostruzione delle alte vie respiratorie durante il Sonno ed è associata ad un aumento dello sforzo inspiratorio, desaturazioni ossiemoglobiniche intermittenti, frammentazione del Sonno stesso.
Nella maggior parte dei lavori è emerso che i pazienti con OSAS mostrano, nei sogni, un tono emotivo di carattere negativo. In particolare, i pazienti che segnalano tale dato, descrivono un positivo cambiamento nella percezione emozionale del Sogno dopo un trattamento ventilatorio con apparecchi a pressione positiva (de”nita CPAP da Continuous Positive Airways Pressure – ventilazione meccanica a pressione positiva delle vie aeree), il trattamento oggi ritenuto il Gold Standard per l’ OSAS.
Sarebbe veramente sorprendente, infatti, se un paziente vivendo il più dirompente dei disturbi del Sonno (OSAS) non presentasse anche delle particolari esperienze oniriche. Le considerazioni che si pongono alla nostra attenzione, nell’esaminare l’attività onirica di pazienti con OSAS o con altre patologie organiche, non sono solo di ambito psichiatrico, ma possono riflettersi concretamente su salute e benessere degli individui in cui questa particolare e necessaria funzione viene progressivamente o improvvisamente compromessa.

LO SCENARIO ONIRICO NEL PAZIENTE CON DISTURBO RESPIRATORIO IN SONNO

Obstructive Sleep Apnea Syndrome: Blood Viscosity, Blood Coagulation Abnormalities, and Early Atherosclerosis

LUNG, 2012 Oct 18. [Epub ahead of print]
Domenico Maurizio Toraldo • Francesco Peverini • Michele De Benedetto • Francesco De Nuccio

Copyright Springer Science+Business Media New York 2012

Abstract
Obstructive sleep apnea syndrome (OSAS) is an independent risk factor for atherosclerosis and arterial thrombosis, which are associated with high cardiovascular (CV) morbidity and mortality. In studies performed in clinical populations with elevated CV event risk profiles, the occurrence of moderate to severe OSAS was very often accompanied by a worsened vascular function and increased prevalence of structural abnormalities. Recent investigations of atherosclerosis in OSAS have focused on thrombotic tendency and blood viscosity, providing new insight into
Continue reading

CT evaluation of coronary artery disease

by Pavone, P. (Paolo) ; Fioranelli, Massimo ; Dowe, David A .

Series: Springer .
Publisher: Milan : Springer, c2009

ISBN: 9788847011267; 8847011264; 8847011256 (paper); 9788847011250 (paper).

Subject(s): Angiocardiography | Heart — Radiography | Coronary heart disease — Diagnosis

Contents: Clinical anatomy of the coronary circulation / Massimo Fioranelli, Carlo Gonnella and Stefano Tonioni — Basic techniques in the acquisition of cardiac images with CT / Paolo Pavone — CT examination of the coronary arteries / Paolo Pavone — Image
reconstruction / Paolo Pavone — Coronary pathophysiology / Massimo Fioranelli, Chiara Lanzillo and Francesco Peverini — The atherosclerotic plaque /

Continue reading