Sicurezza: guidare assonnati è come guidare ubriachi

Mercedes-Benz con la Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno

Il colpo di sonno al volante è molto diffuso, ma sconosciuto è il pericolo della sonnolenza provocata dalle apnee notturne. Almeno il 10% della popolazione soffre d’insonnia per i disturbi del sonno, ma non basta prendere un caffè per scongiurare il rischio di incidente. Il dato emerge da una ricerca condotta dalla Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno nell’ambito di una partnership con Mercedes-Benz Italia presentata in occasione di un convegno promosso dall’associazione IdEA, impegnata nella tutela e valorizzazione della figura professionale dell’ingegnere.

Continue reading Sicurezza: guidare assonnati è come guidare ubriachi

APNEE NOTTURNE: LA SINDROME COLPISCE ALMENO 2 BAMBINI SU 100

Rischi di complicanze, in particolare ipertensione arteriosa, alterazioni metaboliche, riflessi sullo sviluppo e riduzione delle capacità riflessive e del quoziente intellettivo

Roma, 5 Giugno 2012 – Anche i bambini e non solo gli adulti, come purtroppo siamo portati a pensare, soffrono di Apnee Notturne, un disturbo della respirazione che si manifesta durante il sonno, più spesso definito “OSAS” da Obstructive Sleep Apnea Syndrome. Nel soggetto adulto questi disturbi hanno una elevata incidenza (4 %).
L’ OSAS pediatrica, la forma ritenuta più aggressiva, è caratterizzata da eventi ricorrenti di parziale o completa ostruzione delle vie aeree durante il sonno, con conseguente interruzione della normale ventilazione, frammentazione del Sonno stesso, deficit neurocognitivi e patologia cardiovascolare anche in tenera età. In particolare, si può osservare ipertensione arteriosa con evidenti conseguenze cardio–circolatorie, alterazioni metaboliche, riflessi sullo sviluppo e sulla crescita, rischi di riduzione delle capacità riflessive e del quoziente intellettivo.
Continue reading APNEE NOTTURNE: LA SINDROME COLPISCE ALMENO 2 BAMBINI SU 100